Milano non sbaglia e batte Trento in gara1 di finale

Non delude le attese l’Olimpia Milano tra le mura amiche contro una ostica Trento, vincendo la prima gara del barrage di finale playoff, valido per la conquista del titolo. Il nervosismo tra le compagini è palpitante e gli errori si sprecano in avvio. A fine primo quarto, gli uomini di Pianigiani, conducono con un piccolo vantaggio per 15-12, dopo aver subito un parziale di 0-5. E’ un’altra storia il secondo quarto. Iniziano lo show gli esterni dei meneghini, Goudelock e Micov, che portano i padroni di casa fino al +15. Da menzionare l’antisportivo fischiato ad Hogue, pilastro di Trento, che affossa ulteriormente gli ospiti, bravi a non cedere e chiudere il primo tempo di gioco sul -13, per il 47-34.

Non bastano la tenacia ed il talento dei giocatori di Trento come Sutton e Shields perchè Milano è inarrestabile, specie sotto canestro. Dominano i lunghi, Tarczewski e Gaudatis, che piegano gli ospiti fino al -18 di chiusura terzo quarto. L’ultima frazione di gioco sembrava fosse una formalità, ma non è stata esattamente così. Uno Shields monumentale porta le Aquile sino al -8, fallendo anche con Gomes la tripla del -5, salvo poi gettare bandiera bianca sotto i colpi del solito Goudelock, per il 98-85 finale. Mattatore del match un formidabile Goudelock autore di 26 punti, coadiuvato da Micov con 16 punti e Tarczewski 14. Bene anche Jerrells e Gaudatis che chiudono in doppia cifra con 10 punti. Agli ospiti non basta uno Shields da 31 punti nel giorno del suo compleanno. Buona prova anche a Franke e Forray con 11 ciascuno. Appuntamento a gara2, ancora a Milano.

Marco Di Nicola

Precedente Milan: Romagnoli rinnova "a sorpresa" fino al 2022 Successivo Milan: spunta la confessione di Ceballos del Real