Europa League: in 3 a contendere gli ultimi due posti

Non solo Champions: anche la lotta per l’Europa League è molto avvincente. Oltre che al ballottaggio tra Lazio ed Inter, per il 4° posto, Milan, Atalanta e Fiorentina, si contendono il 6° e 7° posizionamento. Il 6° garantirà l’accesso diretto ai gironi, mentre il 7° comporta la disputa di partite preliminari. Il Milan è aritmeticamente qualificato, resta da capire però il suo suo posizionamento. Difatti attualmente occupa il sesto posto a quota 61, inseguito dall’Atalanta ferma a 60 e dalla Fiorentina a 57.  Quest’ultima si aggrappa alle esigue probabilità rimaste: difatti è costretta a vincere in casa del Milan per di più con uno scarto di almeno 7 goal, comunque sperando nella sconfitta dell’Atalanta. Le lombarde quindi si contenderanno con Fiorentina e Cagliari, punti importantissimi per il posizionamento.

Milan con l’obbligo di evitare i preliminari per non ripetere l’errore dello scorso anno. Infatti i  rossoneri sono stati penalizzati in questa stagione, anche dalla preparazione atletica iniziata nei primi di Luglio. Monito in più, sarà la rovente atmosfera di San Siro, che potrà garantire il sostegno necessario per la decisiva vittoria contro la Fiorentina, blindando così il 6° posto. Atalanta invece con la possibilità di conquistare direttamente i gironi battendo il Cagliari, in caso di mancata vittoria del Milan. Sarà una gara allo stremo delle forze dato che quest’ultimo sarà costretto a vincere: in caso di sconfitta o pareggio, la permanenza in SerieA dipenderà dai risultati di Crotone e Spal.

Copyright photo: GdS

Marco Di Nicola

Precedente Lazio-Inter: la posta in palio è la Champions Successivo SerieB: 3 squadre per la promozione diretta in A