Allegri rifiuta il Real: “Resto alla Juventus”

Massimiliano Allegri, dopo la trionfale stagione appena trascorsa, aveva incontrato la dirigenza bianconera per discutere del suo futuro. Al termine del colloquio aveva concordato la sua permanenza sulla panchina bianconera. Dopo la finale di Champions League però, vinta del Real ma con le conseguenti dimissioni di Zidane, si vociferava di una sua possibile candidatura sulla panchina del club spagnolo. Infatti il tecnico Allegri, era uno dei prescelti e selezionati dal presidente dei Blancos, Florentino Perez, per sostituire il francese.

A dare maggiore conferma di un suo presunto trasferimento nella capitale spagnola, era la clausola apportata al contratto dell’allenatore livornese che prevedeva in caso di un’offerta da un top club, di lasciare la Juventus. Dopo un periodo di stallo, il tecnico bianconero rivela in un occasione durante il “Mr Allegri Junior Camp”, che la chiamata del Real c’è stata. “Ho ringraziato Florentino Perez per la proposta, ma avevo già promesso al presidente Agnelli che sarei rimasto”. Questa la risposta dell’ex allenatore del Cagliari e Milan, che tenterà già dalla prossima stagione di strappare il titolo proprio al Real, quello della  Champions League, trofeo che manca a Torino da più di 20 anni.

Alle domande riguardanti i giocatori accostati alla Juventus è bravo nello schivarle, mentre su Higuain: “Spero che resti”, non chiarendo eventuali possibilità di cessione

Marco Di Nicola

 

Precedente Milan: nuovo "salvatore" per Mr. Li. Probabile arrivo del nuovo socio (tutte le novità) Successivo Fair play finanziario, la UEFA ha deciso: sorride Pallotta, meno l'Inter